Alliance Cicatrici
Alliance Dermatite
Melanoma
Dermabase.it

Confronto tra la gravità della psoriasi nei pazienti pediatrici trattati con Metotrexato rispetto agli agenti biologici


Pochi studi hanno confrontato l'uso del Metotrexato e i biologici, i farmaci sistemici più comunemente usati per il trattamento della psoriasi da moderata a grave nei bambini.

È stata valutata la riduzione nel mondo reale a 6 mesi della gravità della psoriasi e della sopravvivenza a lungo termine ( tasso e durata dell'aderenza a un farmaco specifico ) del Metotrexato rispetto ai farmaci biologici nella psoriasi a placche nei bambini.

È stata condotta una revisione retrospettiva delle cartelle cliniche presso 20 Centri europei e nordamericani.
La risposta al trattamento si è basata sui punteggi PASI ( Psoriasis Area and Severity Index ) e/o PGA ( Physician Global Assessment ) riportati al basale ed entro i primi 6 mesi di trattamento.

I partecipanti includevano tutti i 234 bambini visitati consecutivamente con psoriasi da moderata a grave che avevano ricevuto almeno 3 mesi di Metotrexato o farmaci biologici tra il 1990 e il 2014, con dati sufficienti per l'analisi.

L’esito principale era il punteggio PASI, con un intervallo da 0 a 72 ( il punteggio più alto ad indicare una psoriasi grave ) e/o PGA, con una scala di 0 ( clear ), 1 ( minima ), 2 ( lieve ), 3 ( moderata ), 4 ( grave ) e 5 ( molto grave ).

Su 234 pazienti pediatrici ( 103 ragazzi, 44.0%; 131 ragazze, 56.0% ) trattati con Metotrexato e/o farmaci biologici, 163 pazienti ( 69.7% ) hanno ricevuto esclusivamente Metotrexato, 47 pazienti ( 20.1% ) hanno ricevuto esclusivamente farmaci biologici e 24 pazienti ( 10.2% ) hanno ricevuto Metotrexato e farmaci biologici in sequenza.
In quest'ultima coorte, 23 bambini sono stati trattati inizialmente con Metotrexato.

L'età media all'inizio della somministrazione era di 11.6 anni per il Metotrexato e di 13.3 anni per i farmaci biologici ( 73.2% per Etanercept ) ( P=0.002 ).

Tra i pazienti valutati con un metodo di punteggio al follow-up di 6 mesi, il miglioramento del 75% o superiore alla scala PASI ( PASI75 ) è stato ottenuto in 12 dei 30 pazienti ( 40.0% ) che ricevevano Metotrexato e 20 dei 28 pazienti ( 71.4% ) che ricevevano farmaci biologici, e clear / quasi clear ( PGA 0/1 ) in 41 pazienti su 115 ( 35.6% ) che ricevevano Metotrexato e in 18 pazienti su 37 ( 48.6% ) trattati con farmaci biologici.

Il raggiungimento di PASI75 e/o PGA 0/1 tra il basale e 6 mesi era più probabile con i farmaci biologici rispetto al Metotrexato ( PASI75: odds ratio, OR, 4.56; P minore di 0.001; PGA 0/1: OR, 2.00; P=0.06 ).
I ridotti punteggi medi PASI e PGA erano associati ai farmaci biologici più che al Metotrexato ( effetto PASI, −3.13; P minore di 0.001; effetto PGA, −0.31; P=0.02 ).

Dopo 1, 3 e 5 anni di utilizzo, i tassi di aderenza globale al farmaco per il Metotrexato sono stati 77.5%, 50.3% e 35.9%, mentre per i farmaci biologici i tassi sono stati rispettivamente 83.4%, 64.3% e 57.1%.
I farmaci biologici sono stati associati a una migliore aderenza al farmaco rispetto al Metotrexato ( hazard ratio, HR, 2.23; P=0.01 ).
L'interruzione a causa della mancanza di risposta è risultata paragonabile tra i gruppi ( HR, 1.64; P=0.18 ).

Il Metotrexato e i farmaci biologici sembrano essere associati al miglioramento della psoriasi pediatrica, sebbene i farmaci biologici appaiano essere associati a una maggiore riduzione dei punteggi di gravità della psoriasi e a tassi di aderenza al farmaco più elevati rispetto al Metotrexato nel contesto del mondo reale.
Dovrebbero essere eseguiti per conferma ulteriori studi che confrontino direttamente questi farmaci. ( Xagena2020 )

Bronckers IMGJ et al, JAMA Dermatol 2020; 156: 384-392

Dermo2020 Pedia2020 Farma2020


Indietro