Dermabase.it
OncoDermatologia
Melanome 2018
Melanome

Ponesimod orale in pazienti con psoriasi a placche cronica


E’ stata valutata l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di Ponesimod, un modulatore orale, selettivo, reversibile del recettore 1 della sfingosina 1-fosfato, nei pazienti con psoriasi a placche cronica da moderata a grave.

Nel periodo 2010-2012, i pazienti con punteggi PASI ( Psoriasis Area and Severity Index ) più alti di 10 sono stati arruolati in uno studio multicentrico in doppio cieco, di fase 2 e hanno ricevuto 20 mg o 40 mg di Ponesimod oppure placebo una volta al giorno per 16 settimane.
I pazienti con riduzione del punteggio PASI almeno del 50% a 16 settimane e che stavano ricevendo Ponesimod sono stati nuovamente randomizzati a ricevere la terapia di mantenimento con Ponesimod oppure placebo fino alla settimana 28.

L'endpoint primario era la riduzione del punteggio PASI di almeno il 75% dal basale ( PASI 75 ) alla settimana 16.

Tra i 326 pazienti inizialmente randomizzati ( 20 mg Ponesimod n=126; 40 mg Ponesimod n=133; placebo n=67 ) PASI 75 è stato raggiunto alla settimana 16 in 58 ( 46.0% ), 64 ( 48.1% ) e 9 ( 13.4% ), rispettivamente.
L'effetto del trattamento è risultato significativo per le due dosi di Ponesimod ( entrambi P minore di 0.0001 ).

Tra i 219 pazienti entrati nel periodo di mantenimento, PASI 75 è stato raggiunto entro la settimana 28 in 35 ( 71.4% ) su 49 che hanno continuato con 20 mg di Ponesimod e in 41 ( 77.4% ) su 53 trattati con 40 mg di Ponesimod, e in 19 ( 42.2% ) su 45 che sono passati da 20 mg a placebo e in 19 ( 40.4% ) su 47 che sono passati da 40 mg a placebo.

Ponesimod è stato associato a dispnea, aumento delle concentrazioni di enzimi epatici e vertigini.

È stato osservato un beneficio clinico significativo a 16 settimane, che è aumentato con la terapia di mantenimento. ( Xagena2014 )

Vaclavkova A et al, Lancet 2014;384:2036-2045

Dermo2014 Farma2014


Indietro