Melanoma
Alliance Dermatite
Alliance Dermatologia & Dermocosmesi
Dermabase.it

Psoriasi: la gravità di COVID-19 non aumenta con l'uso della terapia sistemica


Uno studio ha mostrato che il trattamento con la terapia sistemica per la psoriasi non peggiora la gravità della malattia da coronavirus 2019 ( COVID-19 ).

Lo studio di coorte retrospettivo ha utilizzato RPDR, un registro di dati clinici, per identificare i pazienti con psoriasi nel periodo marzo-maggio 2020.
I pazienti avevano ricevuto, in precedenza, terapia sistemica per la psoriasi per almeno 3 mesi.
La diagnosi di COVID-19 e l'endpoint primario era un composito di ricovero in Unità di terapia intensiva ( UTI ), intubazione e/o morte.

Lo studio ha interessato 104 pazienti. Tra i 37 pazienti che ricevevano terapia sistemica ( età media, 55.1; 56.8% uomini; 70.3% bianchi ), 27 pazienti stavano usando agenti biologici (18 anti-TNF-alfa; 4 anti-IL17; 3 anti-IL12 / 23; e 2 anti-IL23 ).
Un totale di 13 pazienti riceveva Metotrexato ( 10 - 22.5 mg a settimana ) e 3 pazienti stavano assumendo sia agenti biologici che Metotrexato.

Non sono state trovate differenze significative nell'esito composito grave o in altri esiti nei pazienti che assumevano terapie sistemiche e in quelli che non assumevano terapie sistemiche.
L' 8.3% dei pazienti in terapia con agenti biologici, il 20% dei pazienti con Metotrexato e il 16.4% dei pazienti non-in-terapia sistemica ha avuto un esito composito grave.
I pazienti anziani e la presenza di diabete mellito, ipertensione, malattie cardiovascolari e malattie renali hanno aumentato significativamente il rischio ( odds ratio; OR ) di sviluppare un esito sfavorevole.

Dopo aggiustamento per età e diabete, non è emersa alcuna associazione tra la terapia sistemica e l'endpoint principale ( OR=0.82; P = 0.77 ).
In un altro modello, tutte le covariate erano bilanciate nei gruppi di esposizione dopo aggiustamento per il punteggio di propensione, e non è stata riscontrata alcuna associazione tra il trattamento sistemico e l'esito composito grave ( OR=0.91; P = 0.92).

Non c'è stato nessun aumento dei tassi di COVID-19 in forma grave nei pazienti con psoriasi in terapia sistemica.

Poiché era richiesta la conferma di COVID-19 mediante test PCR ( reazione a catena della polimerasi ), nello studio sono stati probabilmente inclusi pazienti con infezione più grave, e 15 pazienti sono stati ammessi in terapia intensiva, intubati e/o morti.
Tuttavia, queste percentuali erano simili in entrambi i gruppi di esposizione. ( Xagena2020 )

Fonte: Journal of European Academy of Dermatology and Venereology, 2020

Dermo2020 Inf2020 Farma2020


Indietro